Miscellanea

Come scegliere la cantinetta vino

Come scegliere la cantinetta vino

Nel momento in cui ci si approccia alla scelta di una cantinetta vino, e in generale si ha la necessità di individuare un luogo adeguato per la conservazione delle proprie bottiglie di maggior pregio, le variabili che devono essere prese in considerazione sono l'oscurità, il livello di umidità e – soprattutto – la temperatura. Ciascun vino, infatti, ha bisogno di una temperatura ben precisa, che è indispensabile per mettere in evidenza le sue note interne, i suoi sapori e i suoi aromi. Il calore e il freddo, in particolare, possono alterare un gran numero di proprietà dei vini: non solo gli aromi varietali, ma anche l'effetto astringente dei tannini, senza dimenticare l'alcolicità e l'acidità.

Per quel che riguarda il vino bianco, per esempio, la temperatura di conservazione ideale non dovrebbe andare oltre i 13 gradi, mentre per il vino rosso sarebbe preferibile rimanere al di sotto dei 20; più basse dovrebbero essere le temperature per gli spumanti, possibilmente inferiori agli 8 gradi. Ovviamente non è semplice avere in casa una cantina ad hoc, interrata e con muri spessi, fondamentale per offrire alle bottiglie il livello di umidità, le temperature fresche e il buio di cui hanno bisogno. Ecco perché si può fare affidamento sulle cantinette, che – in vendita a un prezzo più che accettabile – consentono di evitare quegli sbalzi di temperatura che fanno soffrire i vini tenuti in cucina o in altri ambienti della casa. 

Noto anche con il nome di "frigo per vino", questo elettrodomestico ha il merito di favorire il mantenimento delle proprietà organolettiche dei vini conservati. I profumi e gli aromi vengono esaltati, e a seconda dei modelli è possibile anche avere a disposizione bottiglie di tipologie differenti: le cantinette doppia temperatura, infatti, consentono di impostare temperature differenti nello stesso momento. I modelli da otto o da dodici bottiglie occupano uno spazio davvero ridotto e non sono per nulla ingombranti: ecco perché è possibile collocarli in qualunque contesto.

Le cantinette vino sono indicate per fare invecchiare le bottiglie tenendole coricate e mantengono l'umidità stabile, senza pericolosi sbalzi: in questo modo il tappo può durare a lungo, aderendo bene alle pareti proprio grazie all'umidità. Con una soluzione del genere non si è costretti a scendere in cantina ogni volta che si ha voglia di bere un buon bicchiere: le bottiglie sono a portata di mano, in virtù di un elettrodomestico che, per altro, si presenta anche come un complemento di arredo vero e proprio, persino gradevole visivamente.